I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Visita didattica all'osservatorio metereologico e geofisico “Luigi Ferrajolo”

 

1
2
3
4
5

Il giorno 13 aprile, gli alunni delle classi prime della sede di Pulsano, si sono recati in visita didattica presso l'Osservatorio meteorologico e geofisico “Luigi Ferrajolo”, situato in Via Duomo, nel borgo antico di Taranto. Il gruppo, accompagnato dalla docente di Scienze della Terra, Prof.ssa Rizzo, insieme al Prof. Cavallo e alla Prof.ssa Gigante, si è riunito nei pressi del Castello Aragonese ed ha successivamente raggiunto l’Osservatorio, dove è stato accolto dal personale responsabile.

Nell’ipogeo dell’edificio, gli alunni hanno potuto osservare antichi strumenti meteorologici e geofisici, il cui funzionamento è stato accuratamente descritto dalla dott.ssa Marianna Capozza, la quale ha inizialmente illustrato la storia dell’Osservatorio, nato come stazione meteorologia nel 1891, ad opera di uno studioso locale, Luigi Ferrajolo, ideatore del sismometro grafico, apparecchio che nel 1908 registrò anche il catastrofico terremoto di Messina, che in 37 secondi, danneggiò gravemente le città di Messina e Reggio, uccidendo metà della popolazione della città siciliana e un terzo di quella della città calabrese. Al piano superiore dell’edificio gli alunni hanno potuto osservare gli strumenti per la rilevazione della pressione e dell’umidità atmosferica, nonché vari tipi di pluviometri ed anemometri. Terminata la visita, il gruppo si è diretto verso la sede dell’Università Aldo Moro e il Duomo di San Cataldo, quindi dal molo Sant’Eligio, attraverso il lungomare Vittorio Emanuele, ha raggiunto il luogo di partenza. Gli alunni hanno manifestato grande interesse sia per la visita all’Osservatorio che per la passeggiata nel Borgo antico, dove hanno potuto apprezzare le bellezze, sia architettoniche che paesaggistiche, di questo luogo.