I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Per un bicchiere ... di vino

 

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

Visita didattica
alla Cantina e Oleificio Sociale tra Produttori Agricoli di Pulsano

 

Mercoledì 19 ottobre, accompagnati dai docenti: R. Chiarello, S. Marcucci e M. Stillavati, gli alunni delle classi 3a B e 4a B dell’IISS “Mediterraneo”, sede di Pulsano, hanno visitato la “Cantina e Oleificio sociale tra produttori agricoli di Pulsano”, poco distante dalla sede della scuola.

I ragazzi sono stati accolti dal Sig. Luigi Sampietro, dipendente del suddetto opificio; dopo le dovute presentazioni, il Sig. Luigi ha illustrato brevemente il significato di cooperativa sociale, e di come i soci, anche se con mille difficoltà, contribuiscano con il loro lavoro a portare avanti questa “idea”, cercando di investire in tecnologia, per migliorare la qualità del prodotto.

Il discorso si è spostato sulle varie fasi del processo di lavorazione dell’uva: la pesata all’arrivo in cantina, il successivo controllo del grado zuccherino mediante il prelievo di un campione con un apposito macchinario, la fase di pigiatura e diraspatura e il successivo passaggio nei silos di fermentazione.

Successivamente, per gli approfondimenti tecnici, è intervenuto l’enologo dott. Antonio Tripaldi, che ha iniziato ad esporre in modo particolareggiato tutte le fasi di lavorazione e i metodi di vinificazione, coinvolgendo gli alunni che hanno seguito con particolare interesse la spiegazione, ponendo quesiti pertinenti dopo aver elaborando interessanti osservazioni.

Lo scopo iniziale della visita didattica, era quello di mostrare agli alunni i processi produttivi e il funzionamento di tutta la filiera, dal produttore fino alla commercializzazione del prodotto finito.

L’esperienza conclusa non è stata una semplice e arida comunicazione di informazioni, ma una azione di sensibilizzazione degli alunni con l’obiettivo di renderli consapevoli di cosa significhi portare avanti una attività produttiva, così che un giorno possano essere loro stessi vivaci promotori delle nostre attività e dei nostri prodotti sul territorio.

Ringraziamo il Presidente della Cantina, Sig Luigi Tomai, il Sig. Luigi Sampietro e il Dott Antonio Tripaldi per l’accoglienza riservataci.